B&B Via Pertinace

Il progetto

Il progetto nasce dalla volontà della committenza di destinare parte dell’unità immobiliare a struttura ricettiva tipo Bed & Breakfast e consiste in una ristrutturazione con contestuale recupero di nuova superficie residenziale attraverso il cambio d’uso del locale di sgombero del piano terreno e il recupero del sottotetto esistente (ai sensi della L.R. 24/2001).

L’ingresso principale all’unità immobiliare non subisce variazioni planimetriche ma viene ridotta la differenza di quota altimetrica con il vicolo, passando da 24 cm a 5 cm. Questo accorgimento permette di superare il dislivello tra la quota d’ingresso e la quota di calpestio del piano terra tramite una rampa avente pendenza dell’8%, accessibile quindi anche per una persona con ridotte capacità motorie. Varcato il portone d’ingresso e percorso il corridoio ci si trova in un disimpegno; da qui è possibile accedere ad un piccolo locale igienico e alla zona giorno, composta da un locale soggiorno con posto cottura. Il soffitto voltato a botte non subirà alcuna modifica. Dalla zona giorno è possibile accedere al nuovo impianto di distribuzione verticale, composto da una scala a due rampe e da un ascensore.

Il primo piano è occupato dalla camera 1, avente una superficie utile abitabile di 14.00 mq. La finestra subirà un leggero ridimensionamento: verrà alzata l’imposta di 20 cm per ottenere una differenza di quota di 100 cm con il piano di calpestio interno. Il soffitto voltato a botte non subirà alcuna modifica, così come l’altezza utile “media” interna. Dalla camera è possibile accedere al locale igienico principale. Per non modificare il rapporto vuoto-pieno della facciata la finestra non  subirà alcuna variazione. Il secondo piano è occupato dalla camera 2, avente una superficie utile abitabile di 14.00 mq. La finestra subirà un leggero ridimensionamento: verrà alzata l’imposta di 20 cm per ottenere una differenza di quota di 100 cm con il piano di calpestio interno e verrà alzato di 10 cm l’architrave per soddisfare il fabbisogno di aero-illuminazione del locale. Il soffitto voltato a botte non subirà alcuna modifica. Dalla camera è possibile accedere al locale igienico. Qui è stata inserita una finestra per aerare il locale igienico e per non stravolgere il rapporto vuoto-pieno della facciata la nuova finestra avrà le stesse dimensioni di quella del piano superiore. Il terzo piano (sottotetto) è occupato dalla camera 3, avente una superficie utile abitabile di 17.69 mq. La finestra non subirà ridimensionamenti ma verrà munita di una ringhiera leggera in ferro battuto alta 45 cm per una maggiore sicurezza (attualmente è impostata a 55 cm dal piano di calpestio interno). Il tetto in legno sarà lasciato a vista. Dalla camera sarà possibile accedere ad un locale igienico accessibile anche a  persone con ridotte capacità motorie.

Il prospetto oggetto di intervento ricade all’interno del sub-ambito 2d del Piano Cromatico di Albenga, per questo il progetto della facciata segue attentamente le indicazioni contenute nelle “NORME ED INDIRIZZI TECNICI SUL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE NEI CENTRI STORICI”, approvate dal Consiglio Comunale con atto n. 85 in data 28/11/2002.

Luogo e data intervento

Albenga, 2014-2015

Cat. intervento (D.M. 143/2013)

E06

Prestazioni effettuate

Progetto architettonico

Importo dei lavori